mercoledì 12 novembre 2014

Crispelle di riso..

La crispelle di riso sono un dolce tipico delle friggitoie Catanesi per San Giuseppe ovvero la festa del papa'...
In realta' chi vive a Catania si rende ben presto conto che non è un dolce che si mangia solo in quel periodo ma tutto il resto dell'anno...
Basta gironzolare un po' per i quartieri Catanesi per scorgere tante piccole bancarelle dove preparano e vendono le crispelle dolci e salate...
Sono delle frittelle di riso croccanti fuori e morbide dentro, aromatizzate con le nostre meravigliose arance Siciliane e la cannella, cosparse di buon miele caldo, venno degustate tiepide o appena calde...
Le crispelle sono un arte, questa come la maggiorparte delle ricette siciliane che vi ho proposto e che proporro' in avanti è una ricetta originale datami ovviamente da un professionista...

Ingredienti....
1 chilo di riso originiario (per timballi e minestre)
1 litro di latte piu' altri 200 ml per sciogliere il lievito di birra
1 litro di acqua 
20 gr di sale
20 gr di lievito di birra
150 gr di zucchero
600 gr di farina di semola rimacinata
500 gr di miele di zagara
olio di semi o strutto per friggere


In una pentola mettere a bollire acqua e latte con una buccia di arancia, appena comincia a bollire versare il riso, abbassare la fiamma e senza mescolare lasciare cuocere a fuoco lentissimo fino a quando il riso avra' assorbito completamente il liquido... A questo punto il comincio a mescolare e fare ben asciugare il riso dentro la pentola sempre con la fiamma abbassata...
Porre il riso in una teglia ampia a raffreddare...
Appena freddo aromatizzare con abbondante buccia di arancia e cannella, successivamente aggiungere il lievito di birra sciolto nei 200ml di latte e la farina, impastare con molta forza e lasciare riposare un'oretta...
A questo punto su una tavola di legno si spalma il riso dando la forna di un rettangolo...
Si scalda l'olio o lo strutto, io uso lo strutto, con l'aiuto di un coltelli si lasciano cadere dei bastoncini di riso e si friggono...
ATTENZIONE LE CRISPELLE VANNO FRITTE DUE VOLTE..
Il segreto è questo, la prima frittura serve a cuocerle dentro, la seconda a colorirle a farsi' che diventino croccanti...
Quindi lasciate che le crispelle prendano appena colore e tiratele fuori dall'olio caldo esse continueranno a cuocere nel piatto, appena finite il primo passaggio di frittura rimettetele nuovamente dentro l'olio e rifriggetele!
In genere nelle crispellerie si mescola il miele con acqua o con succo di arancia ma loro lo fanno per risparmiare sul miele, invece il miele va' usato puro...
Appena le crispelle saranno pronte in un'ampia padella versate il miele (siciliano mi raccomando) fatelo scaldare esso diventera' liquido quindi versate dentro le crispelle e mescolate facendo assorbire il miele, servite calde spolverando di zucchero a velo!


ecco come si formano le crispelle

le crispelle prima della frittura 
le crispelle alla seconda frittura 
ed eccole pronte per essere mangiate!