mercoledì 1 aprile 2015

Cuddure cull' ovu....


In sicilia era usanza prepararle nel periodo di Pasqua, le donne del quartiere o del vicinato si riunivano la sera tardi per preparare questi biscotti, in genere ci si riuniva a casa di chi possedeva il forno a legna, mentre la notte scorreva leggera tra le chiacchiere e le confidenze nascevano queste meravigliose cuddure, all'epoca si impastava in un tavolo di marmo bianco tutte insieme, la tradizione siciliana vuole che chi prepari questi biscotti lo faccia in compagnia....



Tanti anni fa' nel perido di Pasqua una grande donna, la quale esistenza mi ha segnato la vita per sempre si adoperava per preparare questi biscotti per tutta la famiglia!
La famiglia di questa donna non era come tutte le altre, era grande, aveva sette figli e tantissimi nipoti...
Tanti anni fa' questa donna preparava questi biscotti per ogni componente della famiglia, cestini, colombe, cuori giganti di pasta frolla con lo strutto...
Tanti anni fa' una nipotiva (io) osservava quei gesti unici e ricchi di amore...
Io assistente prima della nonna, io avevo la fortuna di scegliere il biscotto piu' bello e anche il piu' grande, ma non sapevo mai scegliere tra il cesto e il cuore e allora la nonna me li metteva da parte entrambi....
A Pasqua mia nonna distribuiva questi biscotti a tutta la famiglia
Ci sono tantissime cose che mi restano impresse di mia nonna ma il suo dolce sorriso e l'amore che metteva in tutto quello che faceva non lo dimentichero' mai...
 Aceddi cull'ova o cuddure sono dei biscotti tipici Catanesi, un tempo era tradizione popolare dei contadini prepararli nei giorni di Pasqua come regalo quando ancora non c'erano le uova o perchè all'epoca non tutti potevano acquistarle, è una tradizione ancora molto viva nella nostra citta', nelle nostre case si preparano ancora con le forme e la dedizione di un tempo...
Oggi a mantenere viva la tradizione io, mia mamma e le mie zia, insieme ci riuniamo per prepararle....

Ingredienti....
500gr di farina 00
150 gr di strutto
200gr di zucchero
2 uova
scorza di arance 
15 gr di ammoniaca, potete sostiruire con lievito per dolci!
Uova gia' bollite per le decorazioni....



Fare la fontana con la farina e ammoniaca mettere al centro zucchero, strutto e uova, cominciare a mescolare con una forchetta, successivamente impastare con le mani...
Lasciare riposare l'impasto un paio di ore in frigo...
 Fare le forme che preferite, spennellate con uovo battuto e latte, decorate con palline colorate e un uovo bollito per ogni biscotto e infornare a 180 gradi!